LA MUSICA CI AIUTA A PARLARE

By: forme sonore del 23-08-2017
immagine relativa a LA MUSICA CI AIUTA A PARLARE

Saper riconoscere il ritmo musicale migliora la capacità di riconoscere il ritmo delle parole, per questa ragione lo studio e la pratica musicale possono aiutare i bambini a parlare. Apprendiamo tutto questo da uno studio dell’Università di Washington (Seattle – USA)
Pubblicato sulla rivista “Pnas” (http://www.pnas.org/content/113/19/5212.full) secondo cui i bambini possono trarre beneficio da lezioni di musica già prima del compimento del primo anno di età.
Il linguaggio parlato, al pari di un brano musicale, è ritmico. Il ritmo delle sillabe facilita la distinzione dei suoni (permettendo la comprensione delle parole) e la capacità di riconoscere delle differenze nei suoni parlati aiuta i bambini ad imparare a parlare.
Naturalmente anche altre attività che prevedono l’interazione sociale, il coinvolgimento attivo dei bambini e il movimento del corpo favoriscono l’apprendimento; per questo le autrici dello studio (Christina Zhao e Patricia Kulh) hanno confrontato l’attivazione della corteccia uditiva e della corteccia prefrontale (due aree cerebrali importanti per le capacità cognitive) nei bambini che avevano partecipato a lezioni di musica con quella rilevabile in bambini che invece avevano partecipato a incontri di gioco senza musica.
E’ stato così scoperto che i bambini allenati a ritmo di musica sanno riconoscere meglio non solo le alterazioni del ritmo musicale, ma anche quelle del ritmo delle parole. Ciò dimostra che la familiarità col linguaggio e la pratica musicale aiuta i bambini (sin dalla primissima infanzia) a migliorare la loro capacità di riconoscere schemi all’interno dei suoni ed è ormai assodato che la comprensione di schemi e strutture è un’importantissima abilità cognitiva.